venerdì 7 giugno 2019

Si conclude la Settimana dei diritti a Palermo

I volontari di Arciragazzi all'ingresso del seminario
Lo scorso mese di maggio, in occasione del 28° anniversario della legge 176/91 che ha consentito di dare attuazione alla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, si è tenuto a Palermo il ciclo di seminari “La settimana dei diritti” promosso dal Consultorio dei diritti MIF e Arciragazzi Palermo.

Tre seminari per parlare di educazione e diritto al gioco coinvolgendo più di 200 persone fra professionisti, avvocati, psicologi, pedagogisti, educatori, docenti, insegnanti sperimentando, per una settimana, una vera e propria Comunità educante.
La manifestazione è iniziata il 24 maggio 2019, presso la Galleria d'Arte Moderna con il seminario “La convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e Adolescenza: 30 anni di diritti, gioco e partecipazione” che ha avuto come relatori il Garante dei diritti dell'Infanzia e dell'adolescenza Pasquale D'Andrea e il Presidente Nazionale Arciragazzi Camillo Cantelli, che, prendendo spunto da come, in questi ultimi 30 anni è stata applicata in Italia la Convenzione ONU sui diritti dell'Infanzia e dell'adolescenza, hanno stimolato la riflessione sulla necessità di mettere al centro il tema dell’educazione in tutte le comunità cittadine.

Il tavolo dei relatori del seminario "HOMO LUDENS"
La settimana dei diritti è proseguita con il seminario "Homo Ludens, il diritto al gioco: ripensare gli spazi e i luoghi" che si è tenuto presso l'Aula Baviera del Tribunale per i Minorenni di Palermo il 25 maggio 2019. In questa occasione,  è stato affrontato il tema del “gioco” visto come elemento fondamentale e stante alla base di ogni relazione umana. A pieno sostegno del titolo dell’incontro, “Homo Ludens”, hanno esposto le proprie tesi e le proprie argomentazioni vari professionisti: Avvocati, Docenti universitari, Sociologi, Insegnanti, Assessori all’urbanistica, Amministratori di condominio. Ciò ha contribuito a fornire una visione multidisciplinare dell’attività ludica. Sono intervenuti, fra gli altri: Marco Picone, Professore associato di geografia urbana, Università degli Studi di Palermo; Giusto Catania, Assessore all’urbanistica, ambiente e mobilita’ del Comune di Palermo e Daniela Baccarella, Pedagogista, mediatore familiare A.I.Me.F.

Un momento dell'attività seminariale
La manifestazione si è conclusa venerdì 31 maggio 2019, alla Galleria d'Arte Moderna di Palermo, con l'ultimo dei tre seminari dal titolo "La didattica ludica per lo sviluppo delle competenze relazionali e di cittadinanza globale" dove la relatrice Alba Spotorno, docente di Scienze Matematiche, ha proposto ai partecipanti un approccio ludico non virtuale in grado di poter aiutare lo sviluppo di sane competenze personali, relazionali e di cittadinanza in contrapposizione alla complicata realtà attuale dove, uno uso smodato della tecnologia è causa di un malessere in fortissima crescita ed evoluzione tra i giovani.

La Settimana dei diritti è stata organizzata con il supporto del Centro di Servizi per il Volontariato e in rete con ANOLF Palermo, AFAP Palermo, Cooperativa Sociale Argonauti, AGIUS, AIMEF e ARAI.

La speranza è che la ricaduta di questi seminari contribuisca a sensibilizzare sempre più la cittadinanza che educazione e diritti sono tematiche che devono stare al centro della vita sociale, e per fare questo serve il contributo di tutta la comunità.

1 commento:

  1. Grazie per aver condiviso il suo bel post. Mi piace questo articolo. Compra ora meglio
    infissi palermo

    RispondiElimina